Economia

Il peso dell’inflazione sulle famiglie

1 Mins read

L’aumento dei prezzi, che non era così forte dal 1996, potrebbe frenare la ripresa economica. 

Negli ultimi mesi, a causa dell’inflazione, bere un caffè, comprare un paio di jeans, fare benzina, é diventato più costoso.  

Per inflazione si intende un aumento prolungato dei prezzi di beni e servizi in un determinato periodo di tempo. 

Secondo l’Istat a gennaio 2022 l’inflazione é salita, in Italia, del 4,8 per centro rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Una crescita così importante non avveniva dal 1996. 

La cause di questo fenomeno é dovuto principalmente dal rincaro dei beni energetici e da una rapida crescita dell’economia. 

In questo contesto, il consumatore si trova ad avere una diminuzione del potere d’acquisto, gli stipendi non crescono, e di conseguenza si possono comprare meno cose. Ma alzare i salari non é una buona idea perché altrimenti le aziende cercherebbero di scaricare i costi per mantenere allo stesso livello i margini di guadagno. 

Dal punto di vista collettivo, l’inflazione erode la crescita del pil e la riduzione del potere d’acquisto delle persone tendono a creare delle tensioni sociali. 

Inoltre, con l’aumento dei prezzi, il potere d’acquisto della moneta si riduce e oltre ad acquistare meno prodotti perde di valore. 

Diversi osservatori sostengono che non si tratti solo di un problema di approvvigionamento delle materie prime che si riflette sul commercio ma anche con le politiche dei governi, e delle banche centrali, che attivano un maggior indebitamento e bassi tassi di interessi, e che hanno anche loro un peso importante. 

Strategie a confronto 

L’inflazione é un fenomeno globale, ma l’Europa e gli Stati Uniti stanno reagendo in modo diverso. E’ vero che gli Stati Uniti hanno un’inflazione più elevata, il 7 per cento degli Stati Uniti contro il 5,1 per cento dell’Europa, ma oltre oceano é partita la corsa ai salari per stare al passo con i prezzi.  

La Banca centrale europea, invece, vede l’attuale situazione come transitoria e non vuole attivare politiche restittive al fine di non danneggiare l’economia. 

La convinzione é che, nel 2022, l’inflazione cali con un miglioramento generale di tutti i parametri che in questo momento la stanno spingendo verso l’alto. 

—– 

#Fonte: settimanale l’Essenziale del 12 febbario 2022  – Il peso dell’inflazione sulle famiglie – Greta Ubbiali 

close

Rimani aggiornato

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Related posts
EconomiaEELavoro

Trasformare l'Italia in un Paese digitale

3 Mins read
Un quarto dei fondi del Pnrr è destinato a recuperare il ritardo tecnologico, ma il traguardo è lontano. Da qui a cinque…
Economia

Possibili scenari legati al conflitto Russo-Ucraino

2 Mins read
Shock energetico – razionalizzazione del metano- ritorno al carbone e test sull’utilizzo maggiore delle fonti rinnovabili e sulla selezione della classe dirigente…
Economia

Possibili scenari legati al conflitto Russo-Ucraino

2 Mins read
Shock energetico – razionalizzazione del metano- ritorno al carbone e test sull’utilizzo maggiore delle fonti rinnovabili e sulla selezione della classe dirigente…