EE

Un trionfo a sorpresa per Antonio Costa

2 Mins read

Alle elezioni del 30 gennaio il Partito socialista del premier uscente ha ottenuto una clamorosa vittoria, anche grazie alla buona gestione della pandemia e della crisi del debito. 

Sono bastati pochi giorni per cambiare il risultato che sembrava così incerto. La consultazione elettorale, che ha visto in lizza il Partito socialista (Ps) e il Partito socialdemocratico (Psd, centrodestra), si é conclusa assegnando la maggioranza assoluta ai socialisti e una sonora sconfitta ai socialdemocratici. 

Non é facile spiegare un cambiamento così improvviso. Saranno stati i sondaggi che davano un risultato molto incerto e, di conseguenza, favorito il voto utile per i socialisti oppure al posto di una scommessa dell’opposizione su un futuro incerto e il mantenimento di un sistema già rodato e funzionante ha fatto prevalere quest’ultima. 

Costa, che ha conquistato la maggioranza assoluta, entra nella storia della democrazia portoghese poiché se tutto procede per il meglio avrà deciso il destino del paese per un decennio: un risultato straordinario in un’europa che si distingue per una frammentazione politica, con unica eccezione di Angela Merkel. 

Costa ha dovuto affrontare la più grave crisi sanitaria ed economia degli ultimi decenni e ora si prepara ad una svolta al fine di definire il futuro dl paese. La lotta contro le avversità ha convinto il paese, e gli elettori, che gli riconoscono il grande lavoro fatto e confidano in una nuova fase positiva per il proprio futuro. Più che grandi promesse, gli elettori hanno privilegiato la sicurezza nel cammino già intrapreso. 

La maggioranza assoluta del Partito socialista é stata premiata dalla moderazione politica di Costa e all’appello alla stabilità in questa fase cruciale della vita nazionale con una rinuncia alle avventure fiscali o a rivoluzionare la giustizia e il sistema sanitario. Gli elettori, inoltre, hanno punito la sinistra radicale e stabilito che il tempo della coalizione di centrosinistra al potere dal 2015 dovesse finire: il blocco di sinistra e dei comunisti é stato tolto al fine di procedere con il programma. 

Ci sono, però, altre novità non tutte positive. Il messaggio di iniziativa liberale ha fatto presa nel paese e aprirà il dibattito sulla politica economica. L’estrema destra costituirà un gruppo parlamentare abbastanza rumoroso da disturbare la vita democratica del paese. D’altra parte liberi dalle resistenze della sinistra radicale, il Partito socialista potrà adottare una linea politica più centrista ed europeista. Come ha dichiarato Costa il Portogallo é finalmente nelle condizioni di occupare i primi posti della rivoluzione economica in corso.  

La maggioranza assoluta offre tutti i presupposti per potere arrivare a questi  obiettivi di miglioramento economico generale: più forza, più possibilità di focalizzare i temi concreti di un paese che ha già intrapreso un percorso di stabilità e sicurezza e si appresta ad una nuova fase protesa verso la crescita.  ●co

#Tratto dalla rivista Internazionale del 4 febbraio 2022, “Un trionfo a sorpresa per Antonio Costa” 

close

Rimani aggiornato

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Related posts
EE

Il lento e sorprendente declino della mafia giapponese, la yakuza

4 Mins read
Da circa dieci anni la mafia giapponese (yakuza) non è più la stessa di prima, perché gli affari non vanno bene: ha…
EE

Se a lavorare sono i bambini, con l’assenso dei genitori

3 Mins read
Il caso È dalla provincia più estesa e popolosa del Canada orientale, il ricco Québec, che ci giunge una notizia destinata non…
EE

Giornata internazionale contro la transfobia, omofobia e bifobia

1 Mins read
Dal 2004 il 17 maggio celebra la giornata internazionale contro la transfobia. omofobia e bifobia, in ricordo della storica dichiarazione dell’OMS del…